Il 2016 sta arrivando…

Buonasera a tutti! Eccomi di nuovo qui. Questa sera colgo l’occasione per farvi delle domande sul nuovo anno che sta arrivando. Cosa vi aspettate dal 2016? Che progetti avete? Che libro volete leggere? Quale città volete visitare? Insomma sono curioso delle vostre aspettative!

Buon Natale a tutti!

205fq50Che sia un giorno di gioia con i vostri cari e con le persone che amate. Un sincero augurio di Buon Natale a tutti i blogger che seguono il mio blog! Frohe Weihnachten!!

Via ai cantieri per la prima autostrada di biciclette!

Via ai lavori per realizzare la prima autostrada di biciclette che sarà lunga ben 101 chilometri. Questa pista ciclabile sarà parallela all’autostrada A 40 che collega Duisburg ad Hamm: si chiamerà RS1, dove la R sta per Radschnellweg, percorso veloce per bici ed è il progetto che sta prendendo vita nella zona della Ruhr, una delle regioni con la più alta concentrazione industriale della Germania nonché di città: le varie Hamm, Unna, Dortmund, Bochum, Gelsenkirchen, Essen, Muelheim, e Duisburg distano a poche decine di chilometri l’una dalle altre tanto che già le S-Bahn, i treni che altrove (come a Berlino) servono soprattutto come mezzi cittadini qui collegano anche i vari capoluoghi.

Schermata 2015-12-07 alle 09.28.58

Sono pianificati 184 milioni di euro di spesa. L’inaugurazione definitiva è prevista per il 2020. La pista ciclabile sarà larga 5 metri e su doppia carreggiata. Sarà completamente in pianura, non avrà interruzioni di nessun tipo né curve a gomito particolarmente pericolose. Non saranno collegate solo le città, ma anche i punti d’interesse che vi sono al loro interno. E così, dall’autostrada sarà possibile raggiungere direttamente, senza mettersi sulle strade già a disposizione delle auto, la maggior parte delle scuole, dei centri commerciali e degli uffici pubblici e privati.

csm_RS1_Linienfuehrung_eedef84691Ad aver promosso la RS1 è la stessa regione attraverso il proprio dipartimento Metropoleruhr. L’ambizione è duplice: da una parte si vuole trasformare la Ruhr in una sorta di grandissima, unica, città, almeno in termini di facilità di spostamenti, dall’altra c’è il desiderio di ridurre le emissioni dei gas di scarico conseguenti all’utilizzo di auto dai parte dei cittadini della zona. Ci saranno però sicuramente anche positive ripercussioni sul settore turistico: da anni la Ruhr è una delle zone che sta investendo di più nell’ambito tanto da essere stata nominata capitale della cultura nel 2010 e un progetto eco-sostenibile di tale portata non potrà che attrarre gli amanti delle due ruote sia tedeschi che del resto del mondo. E in Italia?….

Fonte:

http://berlinocacioepepemagazine.com/25927-2-germania-cantieri-aperti-per-la-prima-autostrada-per-biciclette-da-101-km/