Movimenti migratori in Germania a scopo lavorativo…e non solo.

Eccomi di nuovo! Inizia un nuovo mese e lo comincio condividendo con voi un articolo che ho trovato sul quotidiano ”Il Mitte” e parla appunto dei risultati di una ricerca sui flussi migratori in Germania per scopo lavorativo…e non solo. Eccolo qua:

Dallo scoppio della crisi dell’Euro nel 2008 si è verificato un netto aumento dell’immigrazione dai paesi membri dell’Unione Europea verso la Germania. Questo è valido in particolare per la migrazione da quelle nazioni fortemente colpite dalla crisi economica. Riguardo a questo nuovo fenomeno, attualmente sono stati effettuati solo alcuni studi di ricerca.

Per questa ragione, nel marzo del 2014, il Ministero Federale per i Movimenti Migratori e per i Rifugiati BAMF ha commissionato la “Analisi a lungo termine dei nuovi movimenti migratori a scopo lavorativo” (LaNA). Nell’ambito di questa ricerca Minor fa luce in maniera esemplare sulla situazione degli spagnoli e degli italiani che sono venuti in Germania dopo il 2008.

Recentemente sono stati pubblicati i risultati della prima fase della ricerca: un campione di 778 italiani e spagnoli sono stati intervistati per avere informazioni sulle motivazioni che li hanno spinti ad emigrare, sulla loro situazione lavorativa e i loro problemi.  Il numero di spagnoli e italiani che negli ultimi anni arrivano copiosi in Germania continua a salire. Queste persone cercano una prospettiva per il loro futuro, un posto di lavoro a condizioni il più possibile eque.

Screen Shot 2015-03-19 at 20.49.17

In aggiunta al sondaggio quantitativo, Minor ha condotto una serie di interviste qualitative e gruppi di discussione. All’interno di una di queste discussioni una giovane ragazza spagnola spiega qual è la sua percezione di sé come immigrata: Si tratta di una vera e propria fuga di cervelli. Un tempo c’erano i Gastarbeiter in Germania. Ma non erano ben qualificati. Noi siamo la generazione successiva ma siamo ben qualificati, molti hanno esperienza professionale e la maggior parte sono delle menti valide. La percentuale di laureati nel campione di italiani e spagnoli è molto alta ed in molti casi la loro formazione corrisponde perfettamente alla domanda del mercato del lavoro tedesco.

Screen Shot 2015-03-19 at 20.49.43

Solo una minoranza del campione parlava tedesco all’arrivo. I nuovi immigrati sono coscienti del fatto che la conoscenza del tedesco giochi un ruolo cruciale soprattutto nella ricerca di lavoro. Alicia (33), che vive a Berlino già da tre anni, spiega: La lingua è il maggior ostacolo nella ricerca di lavoro. Senza sapere il tedesco è molto difficile. Magari può andare per fare la cameriera o per un lavoretto, ma non appena vuoi un lavoro vero, devi saper il tedesco e anche bene. Lo devi anche a te stesso, perché ha anche un grande risvolto psicologico. Pensi che le persone ridano di te e questo affossa il morale.”

Screen Shot 2015-03-19 at 20.50.02

Le principali difficoltà che si incontrano sono: barriere linguistiche, la mancanza di reti sociali, un difficile mercato per case in affitto – il processo d’integrazione non è affatto semplice per questo gruppo di migranti altamente istruiti. In particolare le donne sia italiane che spagnole sono svantaggiate nella ricerca di lavoro. Molte di loro sono costrette ad accettare occupazioni ben al di sotto delle loro qualifiche. Inoltre sono retribuite meno dei loro corrispettivi maschili.

Screen Shot 2015-03-19 at 20.50.13

Eppure molti dei migranti vedono nella permanenza in Germania un’opportunità. La loro situazione è migliorata rispetto a quella nel loro Paese d’origine. La trentunenne infermiera Paula ha sentimenti ambivalenti: Non mi sento valorizzata perché non posso svolgere il lavoro per cui ho studiato. Lavoro come ausiliaria, ma ne vale la pena: in Spagna preparavo hamburger.”Affinché i nuovi immigrati possano cominciare col piede giusto in Germania e riescano a costruirsi una vita stabile e trovare un lavoro che corrisponda alle loro qualifiche, sono necessarie informazioni guida affidabili e spesso una consulenza personalizzata.

Annunci

10 Pensieri su &Idquo;Movimenti migratori in Germania a scopo lavorativo…e non solo.

  1. Molto interessante. Leggendo un pò di esperienze in giro mi sono fatto l’idea che noi italiani siamo troppo buoni. Noi ci sforziamo di capire chi hon parla l’italiano mentre all’estero sono molto più categorici. Questo favorisce gli stranieri in Italia e sfavorisce gli italiani all’estero.
    Ho pensato di emigrare in Germania ma non parlo una parola di tedesco e non ho nessuna intanzione di andare a fare il cameriere solo perchè non lo parlo. Per quello, tanto vale che me ne resto qui a lucidare le mie lauree…

    Peccato Germania, non sai chi ti perdi.. eh eh eh
    (o forse si?) 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Interessante ricerca e molto esaustiva sia per le fonti che per i dati.
    In Germania avrei dovuto andarci molti anni fa, quando l’Europa era ancora un’idea nebulosa. Poi ho scelto l’Italia. Erano altri tempi e altre condizioni. In compenso ho trascorso molte settimane negli anni successivi tra corsi professionali e incontri di lavoro (ero alle dipendenze della Siemens).
    LO scoglio della lingua? In un certo senso c’era ma dove non arrivavo col mio tedesco, buono ma non fluidissimo, mi soccorreva l’inglese. Di certo se avessi accettato il trasferimento, sarei ancora là, come molti amici.

    O.T. Visto che ami la Germania e la conosci bene, ti suggerisco questo libro, che puoi trovare da IBS o Feltrinelli. La germania guarda a Est di Giampaolo Fantuzzi. Interessante panoramica sulla Germania.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...